Il nostro network: News e Eventi | Ultim'ora e Politica | Hotels e Alloggi
Domenica 24 Settembre 2017
English

SNAI SCOMMESSE

Dove va l’Europa, tra banche e Brexit

Milano -

Dalle crisi bancarie al populismo passando per la Brexit. Sono i temi al centro del convegno annuale de lavoce.info, il sito d'informazione e analisi economica che in quindici anni di attività è diventato in Italia un think tank che raccoglie analisi e approfondimenti su temi relativi all'economia italiana e internazionale.

'Le emergenze europee: dalle banche alla Brexit', è questo il titolo dell'iniziativa realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Economia e finanza dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, in programma lunedì 18 settembre alle ore 9.30 nell'Aula Bontadini (largo Gemelli, 1 Milano), e che avrà tra i relatori anche il presidente Inps Tito Boeri.

Dopo i saluti istituzionali, l'incontro sarà aperto dalla relazione introduttiva di Alessandra Casarico, Università Bocconi, che racconterà il caso de lavoce.info.

Seguiranno gli interventi di Angelo Baglioni (Università Cattolica) e Marco Onado (Bocconi), che analizzeranno il modo in cui sono stati affrontati i recenti casi di crisi di alcune banche italiane. L'esperienza di questi casi mostra che l'applicazione delle nuove regole europee (il bail-in) incontra molte difficoltà e la credibilità di queste regole è messa a dura prova. Una delle ragioni di questa situazione è che è mancata la protezione del risparmiatore, a cominciare dalla trasparenza e dalla correttezza nei rapporti banca-cliente. I relatori cercheranno di delineare le prospettive del sistema bancario italiano, alla ricerca di maggiore efficienza e redditività.

Gianni De Fraja, dell'Università di Nottingham e di Roma 'Tor Vergata', spiegherà le ragioni che hanno portato gli inglesi a fare una scelta per molti osservatori incomprensibile: uscire dalla Ue. Inoltre illustrerà quali scenari si aprono ora per il Regno Unito e per i rapporti tra quel paese e il resto dell'Europa.

Infine, Tito Boeri affronterà il delicato tema del populismo, partendo dalla constatazione che è figlio di uno stato sociale che non è in grado di proteggere ampi strati della popolazione, oltre che dei cambiamenti indotti dalla globalizzazione e dal progresso tecnologico. Al presidente Inps il compito di delineare alcune risposte innovative: dall'abolizione dei trattamenti di favore ingiustificati alla necessità di rendere la protezione sociale più efficiente nel raggiungere chi ha davvero bisogno d'aiuto.

Il contenuto e’ stato pubblicato da Università Cattolica del Sacro Cuore in data 13 settembre 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 13 settembre 2017 14:37:06 UTC.

[Fonte: Milano OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto