Il nostro network: News e Eventi | Guida Turistica Milano | Hotels e Alloggi a Milano
Venerdì 03 Dicembre 2021
English

CERCA UN HOTEL A MILANO

Booking.com

Notturno, La Ragione al Sonno in scena dal 13 al 18 gennaio

Milano -

Mattia a life changing experienceLa Casa del Sonno è un best seller che ha avuto successo in Italia più che in qualsiasi altro paese. Probabilmente perché una società come la nostra è particolarmente sensibile a un testo che mostri come l’attrazione erotica non sia necessariamente dipendente dall’attrazione di genere; e il fatto che questo argomento non sia trattato in un saggio psicologico ma in un romanzo, concede al lettore di porsi con la narrazione in una posizione di apertura intellettuale.
È da questa analisi che è partita la costruzione di Notturno, una pièce che mette in scena la disperazione di due adulti che non sono riusciti ad amarsi (come senz’altro avrebbero voluto) quand’erano giovani studenti, perché incapaci di liberarsi dalle dinamiche di genere della micro-società in cui vivevano.

Notturno rispetta la struttura narrativa del romanzo di Coe, che alterna visioni dal futuro a ricordi del passato che si incontrano nell’evento culmine del rapporto tra questi due giovani, in un flipper narrativo che tinge inaspettatamente di giallo il racconto. Un giallo senza assassino, ma che stimola il pubblico ad avere un approccio investigativo con la messa in scena. Per permettere e facilitare questo rapporto, in molti momenti dello spettacolo la platea sarà illuminata quel tanto che basta da permettere al pubblico di annotare indizi per provare a capire cosa sia successo a queste due anime in pena.

Il romanzo dell’autore inglese racconta con grande maestria l’intreccio delle vite di tanti personaggi; in questo adattamento si è scelto di porre la lente d’ingrandimento su due dei principali, coinvolti appunto in questo vortice romantico, e su un personaggio marginale nel romanzo che è risultato particolarmente attraente al vaglio dell’analisi drammaturgica: si tratta di uno psicanalista lacaniano che darà una sua personale e particolarissima visione dello stato psicologico di uno dei protagonisti, che è in cura nel suo studio poiché affetto da una pesante forma di narcolessia. Le patologie del sonno sono infatti il comune denominatore delle storie raccontate in questa pièce, che si svolge in una spettrale Casa del Sonno una clinica specializzata nella cura di tutti i disturbi del sonno.

Per riuscire a permettere al pubblico di avere un rapporto con la narrazione non troppo dissimile da quello che si può avere con un libro si è scelto di far indossare alla messa in scena una veste espressionista: il palcoscenico diviene infatti un graphic novel in movimento, forma narrativa che ha raggiunto nell’ultimo decennio la sua piena maturità e ispira sempre più cinematografia; le linee estetiche sono vicine allo steampunk il cui motto sembra sposarsi meravigliosamente con la struttura dello spettacolo: “come sarebbe stato bello il passato se ci fosse già stato il futuro”.

Per acquistare subito i biglietti di NOTTURNO, la Ragione al sonno clicca qui.

INCONTRO CON L’AUTORE
Sabato 17 gennaio alle ore 18.30 vi aspettiamo al Teatro Filodrammatici per un incontro con Jonathan Coe e Filippo Renda.
Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.
Per tutti coloro che parteciperanno all’incontro speciale riduzione a 10 € valida per la replica di sabato 17 o domenica 18 gennaio.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Teatro Filodrammatici ed è stato inizialmente pubblicato su www.teatrofilodrammatici.eu. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Milano OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Milano OnLine pubblicità

Booking.com


VIAGGIA NELL'ARTE, NEL GUSTO E NELLA NATURA A MILANO